Piano di autocontrollo alimentare HACCP

Tutta la consulenza necessaria per il piano di autocontrollo alimentare
è racchiusa in una sigla: SQ Più.

SQ Più nasce per offrire consulenza alle aziende.

Se siete in cerca di assistenza per il piano di autocontrollo alimentare HACCP, i nostri collaboratori rappresentano quello di cui avete bisogno.

Siamo una squadra formata da specialisti gentili e affidabili, pronti ad accogliere le vostre richieste e soddisfarle. I nostri professionisti sono apprezzati per la loro disponibilità e prontezza.

Il nostro sapere è alla vostra portata, per garantirvi chiarezza e semplicità sul piano di autocontrollo HACCP.

Il piano di autocontrollo HACCP: cos’è?

Tutte le aziende operanti nel settore alimentare devono attuare il piano di autocontrollo HACCP nel rispetto delle normative vigenti.

Il piano di autocontrollo è uno strumento contenente regole sulla sicurezza alimentare utili per la salvaguardia della salute del consumatore.

È obbligatorio per le aziende del settore ed è composto da due elementi:

  • Il manuale di HACCP contenente le norme che l’azienda deve seguire
  • Le schede HACCP, da compilare costantemente, che servono a mettere in atto il piano di autocontrollo alimentare HACCP

La nostra consulenza per il piano di autocontrollo HACCP

SQ Più è in grado di attuare un percorso di assistenza completo ed efficiente per assistervi nell’ampliamento del piano di autocontrollo alimentare HACCP per la vostra azienda.

Vediamo nello specifico la nostra consulenza di cosa tratta:

  • Effettuare un primo incontro conoscitivo
  • Procedere ad un’analisi delle attrezzature e dei luoghi di lavoro
  • Valutare le procedure applicate
  • Identificare eventuali punti deboli durante i vari processi cui sono sottoposti gli alimenti
  • Compilare un piano di autocontrollo conforme alla normativa vigente
  • Eseguire controlli con scadenze per prevenire sanzioni

I nostri collaboratori inoltre vi seguono nella procedura di gestione degli alimenti e trasmettono tutto il loro sapere alle figure che in azienda saranno destinate a tale compito.

I dubbi e le perplessità lasciateli agli altri …

Prenota una consulenza

Obiettivi del piano di autocontrollo alimentare

Tra gli obiettivi del piano di autocontrollo alimentare il principale è assicurare che tutte le varie fasi che interessano gli alimenti (preparazione, trasformazione, consegna e distribuzione) siano svolte secondo livelli di igiene adeguati.

Lo scopo ultimo è infatti ridurre e prevenire i rischi, valutando l’insorgenza di possibili pericoli e applicando misure che tutelino le fasi di produzione.

Un’attività di produzione alimentare deve adottare le norme previste dal piano di autocontrollo alimentare HACCP sviluppando uno schema che si basa su diversi principi, quali:

  • L’origine delle materie prime
  • Le varie fasi di lavorazione
  • La destinazione della merce
  • Il controllo degli esiti epidemiologici relativi ad esami eseguiti su alimenti potenzialmente contaminati, per evitare il divulgarsi di intossicazioni alimentari

Le fasi del piano di autocontrollo aziendale

Il piano di autocontrollo è costituito da alcune fasi, eccole nel dettaglio:

  • Individuare all’interno dell’azienda delle figure che formeranno un gruppo di lavoro capace di creare un piano di autocontrollo nel rispetto dei criteri dell’HACCP;
  • Fornire al cliente una descrizione della merce;
  • Specificare la finalità d’uso del prodotto;
  • Seguire la lavorazione, dalla materia prima al consumo finale.

Le fasi seguono dei principi ben chiari, come:

  • analizzare il prodotto
  • adottare un sistema di monitoraggio
  • effettuare azioni correttive
  • eseguire dei controlli e un referto di documentazione.

Siamo veri e propri esperti quando si tratta del piano di autocontrollo aziendale.
Garantiamo impegno costante e disponibilità continua,
per tutto il corso della nostra consulenza.