Il tema della sicurezza degli alimenti è piuttosto delicato. In gioco, del resto, c’è la tutela della salute del consumatore finale. Per evitare ogni tipo di problematica correlata al settore alimentare che possa impattare sulle persone, esiste il sistema HACCP.

Il sistema HACCP, acronimo che sta per Hazard Analysis and Critical Control Points è un sistema di autocontrollo igienico-sanitario che gli Operatori del Settore Alimentare (OSA) sono obbligati ad applicare per legge. Il fine è per l’appunto quello di garantire il massimo livello di sicurezza degli alimenti, mediante l’adozione di un insieme di linee guida essenziali per garantire l’igiene nei luoghi in cui avvengono le diverse lavorazioni da parte degli addetti del settore, a partire dall’industria fino ai ristoranti.

Tra i vari obblighi, la normativa prevede un corso HACCP per chi manipola alimenti, necessario per certificare la formazione degli addetti nell’ambito dell’igiene alimentare.  Alcune categorie di Operatori del Settore Alimentare sono tuttavia esonerate dal frequentarlo e dall’ottenere il relativo attestato HACCP.

Per avere una visione più chiara sul tema, in questo articolo cercheremo di capire che cosa si intende per l’esattezza con corso di manipolazione alimenti HACCP, chi è obbligato a svolgerlo e tutto ciò che stabilisce la legge a riguardo.

 

Sommario:

Corso HACCP per chi manipola alimenti: le informazioni essenziali

Corso di manipolazione degli alimenti HACCP

Chi è esonerato dal corso HACCP

Argomenti trattati nel corso di manipolazione degli alimenti HACCP

Durata del corso per ottenere l’attestato HACCP

È possibile frequentare il corso HACCP online?

SQ Più di Milano: consulenza specialistica sui corsi del sistema HACCP

 

Corso di manipolazione degli alimenti HACCP

Il corso di manipolazione degli alimenti HACCP è finalizzato a istruire tutti gli Operatori del Settore Alimentare così da garantire la salubrità e la sicurezza degli alimenti attraverso la prevenzione. Ne consegue che chiunque sia coinvolto a livello professionale in attività alimentari, trattando direttamente o indirettamente i cibi, abbia per legge l’obbligo di seguire il corso e di ottenere il rispettivo attestato HACCP.

È opportuno sapere che i corsi HACCP prevedono diversi livelli. Si tratta di un’articolazione necessaria, considerato che non tutti gli Operatori manipolano gli alimenti nello stesso modo. Nello specifico, il corso HACCP di secondo livello è appositamente pensato per chi manipola le materie prime. Per queste figure l’attestato HACCP sostituisce difatti il vecchio libretto sanitario. Il corso HACCP di secondo livello è quindi rivolto al personale impiegato in attività complesse in cui si effettuano lavorazioni, conservazione e trasformazione di alimenti come ad esempio ristoranti, pizzerie, macellerie, industrie casearie, salumifici e pescherie.

La normativa prevede che anche lo stesso responsabile dell’impresa alimentare sia obbligato a seguire uno specifico corso HACCP, in modo da acquisire competenze adeguate per fornire ai propri dipendenti informazioni corrette rispetto ai luoghi di lavoro, alle bevande, ai cibi nonché ai Punti Critici di Controllo.

A tale proposito, ricordiamo che nel sistema HACCP per Punti Critici di Controllo si intendono delle fasi o delle procedure in cui è possibile e indispensabile mettere in atto un controllo al fine di eliminare, prevenire o ridurre a limiti accettabili un qualsiasi pericolo.

 

Chi è esonerato dal corso HACCP

Come anticipato poc’anzi, anche tra le varie figure impegnate professionalmente in attività alimentari c’è chi è esonerato dal corso HACCP e non ha di conseguenza l’obbligo di possedere l’attestato HACCP rilasciato alla fine del periodo di formazione.

Si tratta per l’esattezza di figure che durante il loro percorso di studi hanno già ricevuto tutta la formazione necessaria sul tema dell’igiene e della sicurezza degli alimenti.

Nel dettaglio, non hanno l’obbligo di frequentare il corso di manipolazione degli alimenti HACCP coloro che sono in possesso:

  • di un Diploma di Istituto Alberghiero, di Ragioneria o di Perito Agrario;
  • di un Diploma di Laurea in Farmacia, Veterinaria, Biologia, Scienze e Tecnologie Alimentari, Assistente Sanitario.

È tuttavia opportuno puntualizzare che anche chi è esonerato dal corso HACCP, per essere in regola deve comunque seguire dei corsi di aggiornamento periodici previsti dalle singole Regioni.

 

Argomenti trattati nel corso di manipolazione degli alimenti HACCP

Il corso HACCP di secondo livello prevede l’approfondimento di argomenti sul corretto comportamento da seguire per una preparazione e manipolazione sicura dei cibi. Tra i principali temi trattati rientrano, ad esempio:

  • l’importanza del rispetto delle norme igieniche, così da non contaminare gli alimenti;
  • gli abiti da usare;
  • le prassi da mettere in atto per evitare alterazioni degli alimenti;
  • le metodologie di pulizia e di sanificazione;
  • gli allergeni;
  • il riconoscimento e la valutazione dei Punti Critici di Controllo per gli alimenti;
  • le altre procedure HACCP da rispettare, come ad esempio la conservazione degli alimenti e la rintracciabilità dei prodotti.

 

Durata del corso per ottenere l’attestato HACCP

Il punto di riferimento per il sistema HACCP sono i Regolamenti Europei in materia di igiene alimentare. Che cosa stabiliscono rispetto alla durata del corso che consente di ottenere l’attestato HACCP? In realtà non vi sono indicazioni specifiche a riguardo nei Regolamenti Europei. Essi non definiscono cioè con esattezza la durata del corso né in termini di ore né di frequenza di aggiornamento.

I Regolamenti Europei stabiliscono tuttavia che:

  • gli addetti siano controllati e/o abbiano ricevuto una formazione e/o un addestramento in materia d’igiene alimentare, in rapporto alla tipologia di mansione svolta;
  • vengano rispettati gli specifici requisiti della legislazione nazionale in materia di programmi di formazione per il personale operante in determinati ambiti alimentari.

Nel nostro Paese, a occuparsi di legiferare sulla formazione per gli addetti ai lavori in ambito alimentare sono le Regioni. Ogni Regione sancisce di conseguenza la durata del corso HACCP nonché la sua validità a livello temporale.

 

È possibile frequentare il corso HACCP online?

Gli Operatori del Settore Alimentare possono frequentare il corso HACCP per chi manipola alimenti direttamente in aula.

L’attuale tecnologia fornisce comunque una possibilità in più. Chi desidera può infatti seguire il corso HACCP online. Le modalità sono le tipiche previste per le lezioni via Internet. Il corso HACCP online prevede infatti l’utilizzo di un’apposita piattaforma di e-Learning.

 

SQ Più di Milano: consulenza specialistica sui corsi del sistema HACCP

La normativa stabilisce che il mancato rispetto delle norme igieniche e la mancata formazione degli Operatori del Settore Alimentare comporti il rischio di pesanti sanzioni. Ma si va ben oltre. Essere in regola con tutte le prassi relative alla sicurezza degli alimenti è essenziale per salvaguardare la salute dei consumatori. Per questa serie di motivi diviene fondamentale per qualsiasi impresa impegnata nell’ambito alimentare seguire con scrupolo tutto ciò che prevede la legge a riguardo.

Nel ventaglio di servizi offerti alla propria clientela, SQ Più (Sicurezza e Qualità) di Milano si occupa anche di igiene degli alimenti. Nel nostro ruolo di consulenti, possiamo supportare le diverse realtà professionali in tutte le pratiche correlate al sistema HACCP, a partire dalla stesura del manuale di autocontrollo fino alla formazione del personale addetto alla manipolazione dei cibi, anche attraverso corsi online.

Contattaci per qualsiasi informazione o per un preventivo personalizzato in base alle tue specifiche esigenze. Saremo lieti di mettere la nostra esperienza a servizio della tua impresa.